MARSULLO COME E MEGLIO DI GRILLO – IN CAMPO COME NELLA VITA (DI MASSIMO PAMIO)


In “Atletico Minaccia Football Club” Marco Marsullo si avvicina al mondo del calcio per estrarne l’ultima scintilla di epicità, che egli riesce a individuare e a restituirci laddove, nell’ambiente provinciale di un campionato di categoria, alle peripezie tragicomiche di una squadra di dilettanti affida il compito d’un riscatto simbolico, collettivo, e ad allenatore direttore sportivo titolari e riserve concede di disputare il torneo più esaltante della vita, che se non li risarcirà dalle sconfitte del quotidiano, li proietterà per una stagione in una dimensione eroico-leggendaria. Il libro, non immune dal realismo epico-magico di Arpino e di Bontempelli, per intensità poetica ci ricorda il folgorante esordio di Marco Lodoli (“I fannulloni”) e le pagine di Osvaldo Soriano, recupera al calcio un’aura di vicinanza alla gente comune, ridona a uno sport tanto amato quanto deprecabilmente rovinato da interessi economici, una semplicità e una sincerità inimmaginabili, dopo i tanti scandali – dal doping alle partite truccate all’immagine di calciatori e allenatori diventati inavvicinabili potenti esponenti dello star-system, distanti dalle povere comparse che ogni domenica continuano ad affollare gli stadi e a pagare un tributo eccessivo a uno sport che ha abbandonato le prerogative del gioco agonistico per trasformarsi in uno spettacolo.

In questo senso, Marsullo restituisce interesse per il calcio, così come è accaduto per la politica prima con Renzi e poi con Beppe Grillo i quali hanno risvegliato la speranza che negli anni stava scemando negli italiani. Credere in un sogno significa perfino migliorare eticamente:

-Ma te lo ricordi Sogliola chi era? Andava a caricare mignotte sulla Domitiana! E adesso, lo vedi? Tirato a lucido, cattivo, ha segnato settecentomila gol! E sai perché?- -Perché gli pago il parrucchiere della moglie?- – Porca puttana, Lucio! No! Perché ha un sogno. Perché ha un fottutissimo sogno. Sogliola è un bambino di un metro e novanta che vuole fare gol più degli altri attaccanti. E con lui, tutti gli altri. Sono bambini, sono felici. Ma non li vedi in allenamento? Sudano, corrono, scherzano. Hanno trovato la gioia-.

Ridare forza ai nostri sogni significa tornare alla speranza, alla gioia. E gli italiani grazie a Grillo e alle sue promesse, che poco ci importa se le manterrà, sono tornati a nutrire una speranza, sono tornati a credere in una politica migliore, più onesta, più pulita, più vicina alla gente, anche fisicamente. Il calcio e la politica si sono allontanati dalla gente. Marsullo e Grillo ci danno una speranza. Ci hanno fatto tornare la passione per il calcio e per la politica.

Ma Marsullo va addirittura oltre Grillo. La letteratura quando è grande supera perfino la politica. Marco Marsullo ci indica che al di là del calcio c’è qualcosa di altro:

-Il calcio può arrivare fino a un certo punto. Dopo ti accorgi che non si può vivere di solo pallone. Che divertimento c’è in una cosa che diventa l’unico appiglio della tua esistenza? Come farebbe a differenziarsi dal resto delle cose, se il resto delle cose cessasse d’esistere? Nella fattispecie, che mondo sarebbe senza il calcio? Ma che mondo sarebbe un mondo di solo calcio?-

Il giovane scrittore fa subire al suo protagonista una evoluzione psicologica, grazie al sostegno morale della giovanissima figlia, l’angelo del romanzo (in precedenza il protagonista, l’allenatore Vanni Cascione, aveva affermato: -Una cosa sola dura per sempre. Il calcio-).

Bisogna credere nella propria passione fino in fondo, se si vuole primeggiare e raggiungere il sogno della propria vita. Ma non dobbiamo dimenticare che il vero eroe è quello che non dimentica mai la propria condizione umana e solidale per il quale anche il proprio successo personale è nulla, rispetto alla vita e al prossimo. La vera battaglia è dunque quella che si combatte ogni giorno in favore della vita e dell’amore. E il calcio è solo una metafora -anche se splendida. della vita, come diceva il grande Nereo Rocco, il paròn: -In campo, come nella vita-.

copertinaAMblanca-194x300

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

cuoreruotante

Le cose belle hanno il passo lento

Elisabetta P.

Creative storyteller

pagine che amo

Just another WordPress.com weblog

Poeti d'Abruzzo

Focus Po-etico sul territorio abruzzese

from the morning

le passioni infernali mai conosciute prendono fuoco nella casa vicina.

solovignette.it

Quotidiano di satira illustrata

Anna&H

sono approdata qui

Linguaggio del corpo

Bodylanguage & PNL

And Other Poems

New poems to read every week.

filmcritica rivista

cinema filosofia inconscio lingua polis scrittura

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

Edilio Ciclostile

I buzz into your head

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

lagunaweblog

La narrativa è la più esigente delle fidanzate

Nel vento...

Pensieri e dintorni

L'Inconfessabile

ciò che non si può dire lo scrivo

Cristina Khay Blog

La Vita e' un Fiore*

lamentesepolta

0, 1, 2, ecc. - si.tormento@gmail.com

Parole Inconsistenti

Appunti di scrittura di Luca Romano

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

miglieruolo

La vita è sogno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: