Poesie di Grazia Di Lisio per l’8 marzo


Tratte da “Un asciugar di tempo” (Edizioni Noubs, 2014)

 

(labilità)

sempre un andare come sonnambuli

tra dubbiose ombre e fantasmi che

tornano a parlare. E se riscrivesse

un dio le pagine del tempo?

Timida torna l’alfa dei millenni

a respirare… ma è sempre un perdere

la vita.

        Echi assonanze nuove e rimandi –

        arsenali di oggetti alla deriva

        in un immobile addio

 

 

 

(estraneità)

essere è oltraggio.

Una corsa da fermi – controcanto

di inganni. Costretti a fissare

         coi lembi cuciti degli occhi.

La sfida è accoccolarsi all’istante

 

 

   

non è il canto del falco pellegrino

o il dialogo d’azzurro la meta

del viaggio peregrino

ma il brivido sull’orlo d’infinito.

                 Un asciugar di tempo.

Un balzo imprevedibile di tempo

nella terra dal vento squassata

occidentale. Non voce umana

 ma buio memoriale si propaga

    nel labirinto ove un sole nero

                splende

 

 

Grazia Di Lisio è nata a Cabras (OR) e vive e lavora tra Teramo e Pescara. Tra le pubblicazioni, le raccolte poetiche Voci e silenzi (Sigraf 2003), Le accese solitudini (Tracce 2005), Annoda fili acquei con traduzioni in francese (Gedit 2008 – primo Premio Internazionale Ida Baruzzi Bertozzi 2011), Compresenze con traduzioni in sardo (Tracce 2009 – finalista Premio Astrolabio 2009 e Premio Città di Sassari 2011), Sa terra sonadora, saggio-traduzione di canti inediti sardi (Noubs 2011 – secondo Premio saggistica in lingua campidanese 2012), testi per il Teatro Scuola, recensioni e articoli. Elabora progetti in sinergia di linguaggi.

 DI LISIO COVER

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

cuoreruotante

Le cose belle hanno il passo lento

Elisabetta P.

Creative storyteller

pagine che amo

Just another WordPress.com weblog

Poeti d'Abruzzo

Focus Po-etico sul territorio abruzzese

from the morning

le passioni infernali mai conosciute prendono fuoco nella casa vicina.

solovignette.it

Quotidiano di satira illustrata

Anna&H

sono approdata qui

Linguaggio del corpo

Bodylanguage & PNL

And Other Poems

New poems to read every week.

filmcritica rivista

cinema filosofia inconscio lingua polis scrittura

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

Edilio Ciclostile

I buzz into your head

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

lagunaweblog

La narrativa è la più esigente delle fidanzate

Nel vento...

Pensieri e dintorni

L'Inconfessabile

ciò che non si può dire lo scrivo

Cristina Khay Blog

La Vita e' un Fiore*

lamentesepolta

0, 1, 2, ecc. - si.tormento@gmail.com

Parole Inconsistenti

Appunti di scrittura di Luca Romano

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

miglieruolo

La vita è sogno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: