LA PAZIENTE DEL SABATO di ROBERTA VILLINI


Venerdì 9 maggio 2014, alle ore 18, presso la sala consiliare della Provincia di Chieti, le Edizioni Noubs presentano il romanzo “LA PAZIENTE DEL SABATO” di Roberta Villini.

 

I relatori della presentazione sono BARBARA DI PAOLO e JIMMY FASCINA.

Modera MASSIMO PAMIO.

 

IL ROMANZO:

Un romanzo sulla difficoltà di essere giovani e di crescere in un mondo di solitudine, di problemi che si risolvono solo in luoghi asettici, mediante il sacrificio rituale della propria intimità, mentre quel che conta è la condivisione dei sentimenti, la trasmissione delle emozioni: e infatti nella storia le vite crescono e si evolvono alla luce dell’intimità sofferta e controversa dei protagonisti. La personalità contraddittoria di Alessandra occupa tutta la storia e la percorre fino a investire di sé il nucleo della storia, e a mettere di fronte al fatto compiuto Martino, che, da uomo, appare la persona più debole nel rapporto a due, forse per un rispetto dell’altra che sembra nuocere a entrambi. La protagonista vive il destino della fuga e dell’abbandono più volte, sembra quasi essere travolta dal destino, e i fatti si intrecciano in modo sconvolgente, turbando ogni equilibrio. Il lettore accusa i colpi del fato, assorbe emotivamente la densità dell’altra, che gli comunica una specie di mania di persecuzione, di disperazione, di dolore esistenziale al quale è impossibile sottrarsi.

L’AUTRICE:

Roberta Villini è nata a Ortona il primo maggio del 1975. Appassionata di musica, durante la prima adolescenza intraprende gli studi di pianoforte classico e suona in vari complessini pop. Suoi idoli sono i Beatles, i Pink Floyd, i Genesis, Simon & Garfunkel e i cantautori italiani: Francesco De Gregori, Fabrizio De André, Angelo Branduardi, Ivano Fossati e la PFM. In questo periodo inizia a scrivere canzoni e poesie, la scrittura di queste ultime continuerà sempre. Si laurea nel 2001 in Conservazione dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi della Tuscia di Viterbo, con una tesi dal titolo Il nero: colore, simbolo, abito tra XIV e XVI secolo in Italia. A Viterbo muove i suoi primi passi come giornalista: nel 2002 è nella redazione di Fedeltà del Suono e Casa Hi Tech, sotto la guida di Gianfranco Maria Binari. La collaborazione prosegue fino al 2005. Negli anni scrive per varie testate, tra cui il quotidiano abruzzese Il Centro, La Piazza, periodico ortonese, Arcobaleno.net e Amnesiavivace, periodici on line, fino ad approdare nella redazione di Abruzzo Magazine, bimestrale a diffusione regionale. Tra il 2009 e il 2011 scrive il suo primo romanzo, La paziente del sabato. Sposata dal 2004 con il musicista Loris Ricci, vive attualmente con il marito e i due figli a Bucchianico, paese dell’entroterra chietino.

manifesto roberta villini

Annunci
Contrassegnato da tag , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

cuoreruotante

Le cose belle hanno il passo lento

Condìta Armonia

Autobiografia culinaria

pagine che amo

Just another WordPress.com weblog

Poeti d'Abruzzo

Focus Po-etico sul territorio abruzzese

from the morning

le passioni infernali mai conosciute prendono fuoco nella casa vicina.

solovignette.it

Quotidiano di satira illustrata

Anna&H

sono approdata qui

Linguaggio del corpo

Bodylanguage & PNL

And Other Poems

New poems to read every week.

filmcritica rivista

cinema filosofia inconscio lingua polis scrittura

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

lagunaweblog

La narrativa è la più esigente delle fidanzate

Nel vento...

Pensieri e dintorni

L'Inconfessabile

ciò che non si può dire lo scrivo

Cristina Khay Blog

La Vita e' un Fiore*

lamentesepolta

0, 1, 2, ecc. - si.tormento@gmail.com

Parole Inconsistenti

Appunti di scrittura di Luca Romano

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

miglieruolo

La vita è sogno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: