STO LEGGENDO QUESTO LIBRO – di MASSIMO PAMIO


DAL LIBRO DEL PROFETA MASSIMO

Parola che Massimo, figlio di N.N., ebbe in visione, riguardo a “Sto leggendo questo libro”.

Nel principio era la Noia mortale, e Dio, l’Immortale, che era presso la Noia, mentre faceva le parole crociate col proprio Figlio disse: “Figlio, possibile che non sai mettere quattro parole in croce, eppure sei il Logos!” e l’Altro: “Ma Papà, ma perché mi metti sempre in croce? Perché fai il Logos incrociato?”, e l’Altro: “Un giorno vedrai, e preso da un raptus di ira, disse: “Sia Luce!”. E luce fu. Dio vide che la luce era buona; e Dio separò la luce dalle tenebre. Dio chiamò la luce «giorno» e le tenebre «notte». Fu sera, poi fu mattina: primo giorno. Poi creò una pagina, e dalla prima pagina se ne generò una seconda, e la seconda generò la terza, e la terza generò la quarta, e la centesima generò la centounesima, e la penultima generò l’ultima, e sull’ultima scrisse la parola: “Fine”. E quello fu chiamato Libro. Dio vide che ciò era buono e lo chiamò “Genesi del Libro”. Fu sera, poi mattino: secondo giorno. Dal Libro Dio creò il Lettore: “Lo facciamo a nostra immagine e somiglianza, e saranno Lettori, e si incontreranno nel blog “Sto leggendo questo Libro” disse, e così fu.

I Lettori nel blog “Sto leggendo questo libro” crebbero e si moltiplicarono e si incontravano ma anche si scontravano, e nacquero due fazioni: la prima leggeva la prima parte dall’inizio verso la metà, la seconda l’altra metà, dalla fine verso la metà, e poi si scambiavano le loro opinioni sui libri, sempre discordanti.

Parola che Massimo ebbe in visione 3D. Ebbene, un giorno i Lettori di “Sto leggendo questo Libro” si misureranno su un post, e sarà questo: “Che senso ha, il Libro?”. La prima fazione, che leggeva il Libro dalla prima pagina in poi, arrestandosi prima della metà, si opporrà decisamente all’altra, che invece leggeva il Libro dall’ultima fino a prima della metà, e tutte e due si combatteranno aspramente a colpi di parole spesso molto acute e taglienti, tanto che molti dei lettori dalle dita rese delicate dal copioso sfogliar pagine, dovranno incerottarsi i polpastrelli tagliuzzzati di minuscole ferite invisibili, nette e fastidiose.

I Lettori della prima fazione diranno: “Il senso del Libro sta tutto nella prima parte del Libro, quella che noi leggiamo dall’inizio a prima della metà”; mentre gli adepti della seconda diranno: “Il senso del Libro sta tutto nella seconda parte del Libro, quella che noi leggiamo dalla fine a prima della metà”.

Avverrà che Dio, annoiato dalla diatriba, interverrà tramite il Figlio Logos e gli farà dire: “Il senso del Libro sta tutto nella metà, perché la virtù sta nel mezzo, la parte che voi trascurate: il senso sta tutto nella pagina centrale. Perché dovete sapere che il vero Lettore deve ancora venire: se il Libro svelasse il suo senso, non nascerebbe più alcun Lettore, e la specie si estinguerebbe. Invece, io ho creato un meccanismo per cui voi siete destinati all’infinito, a dover sempre inseguire il senso che forse il lettore che ha da venire, riuscirà a svelare”.

Parola di Massimo, allucinato, grazie a Dio e all’Universo.

Dedicato con sincera stima e con affetto a tutti i Lettori del blog.

manoscritto-antico

Annunci

One thought on “STO LEGGENDO QUESTO LIBRO – di MASSIMO PAMIO

  1. sabatino ciocca ha detto:

    Dopo il rinvenimento dei Rotoli del Mar Morto, ecco disvelati i Rotoli doppio velo del Tricalle del profeta Massimo. E poi dicono che le sedute al bagno non sono illuminanti. Questo detto, mi compiaccio con il profeta per forma e contenuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

cuoreruotante

Le cose belle hanno il passo lento

# I Feel Betta

Autobiografia culinaria

pagine che amo

Just another WordPress.com weblog

Poeti d'Abruzzo

Focus Po-etico sul territorio abruzzese

from the morning

le passioni infernali mai conosciute prendono fuoco nella casa vicina.

solovignette.it

Quotidiano di satira illustrata

Anna&H

sono approdata qui

Linguaggio del corpo

Bodylanguage & PNL

And Other Poems

New poems to read every week.

filmcritica rivista

cinema filosofia inconscio lingua polis scrittura

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

lagunaweblog

La narrativa è la più esigente delle fidanzate

Nel vento...

Pensieri e dintorni

L'Inconfessabile

ciò che non si può dire lo scrivo

Cristina Khay Blog

La Vita e' un Fiore*

lamentesepolta

0, 1, 2, ecc. - si.tormento@gmail.com

Parole Inconsistenti

Appunti di scrittura di Luca Romano

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

miglieruolo

La vita è sogno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: