DECALOGO DELL’UOMO


ALL’UOMO DEI NOSTRI GIORNI E A TUTTI I POPOLI DELLA TERRA

Decalogo dell’uomo se vorrà futuro

  • Fino a che tutte le nazioni non faranno sedere sui loro Parlamenti un rappresentante delle associazioni ambientaliste e umanitarie e delle minoranze etniche, linguistiche, religiose e un rappresentante dei poveri, l’uomo non avrà capito nulla e dunque sarà destinato all’estinzione,
  • Fino a che tutti i Comuni non creeranno una commissione ambientale che vigili e decida sulla realizzazione di opere che comportino un intervento sul territorio,
  • Fino a che tutti i Governi del mondo non indichino nelle loro Costituzioni che la nazione è basata sui principi della gentilezza, del rispetto, del bene comune e della solidarietà,
  • Fino a che i Governi non riconoscano come “patrimonio della Terra” le foreste vergini dell’Amazzonia e dell’Indonesia concedendo un indennizzo annuale ai Paesi in cui insistono quelle superfici, che non dovranno essere sfiorate da passi umani,
  • Fino a che i Governi non riconoscano che bisogna creare una nuova economia etica, circolare, sostenibile, solidale, smantellando tutti gli attuali meccanismi commerciali,
  • Fino a che l’umanità non accolga l’uso di una moneta unica mondiale il cui possesso spetti ai popoli,
  • Fino a che l’uomo non comprenda che bisogna tornare a un’economia non solo agricola ma anche energetica a chilometro zero,
  • Fino a che l’uomo non comprenda che bisogna creare un’energia non inquinante favorendo invenzioni senza bloccarne la realizzazione,
  • Fino a che l’uomo non comprenda che la salute dell’uomo dipende da quella del pianeta, che la salute di ogni individuo è sacra, che l’esistenza di ogni individuo va rispettata al di là di ogni sua credenza, che ogni individuo è collegato all’altro strettamente e che la salvezza di ciascuno di noi dipende dalla salvezza dell’altro,
  • Fino a che l’uomo non comprenda che la felicità dell’individuo dipende da quella della comunità, e che la felicità comune è l’unica meta verso cui tendere, l’uomo non avrà capito nulla e dunque sarà destinato all’estinzione.

 

8 thoughts on “DECALOGO DELL’UOMO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

FreeWords Magazine

dove il pensiero diventa parola

cuoreruotante

Le cose belle hanno il passo lento

I Feel Betta

Feed the Inner smile

pagine che amo

Just another WordPress.com weblog

Poeti d'Abruzzo

Focus Po-etico sul territorio abruzzese

from the morning

le passioni infernali mai conosciute prendono fuoco nella casa vicina.

Poetella's Blog

"questo sol m'arde e questo m'innamora"- Michelangelo

Anna&H

sono approdata qui

And Other Poems

Simply a website of poems

filmcritica rivista

cinema filosofia inconscio lingua polis scrittura

Gio.✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

Edilio Ciclostile

buzzing head

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

lagunaweblog

La narrativa è la più esigente delle fidanzate

Nel vento...

Pensieri e dintorni

L'Inconfessabile

ciò che non si può dire lo scrivo

Cristina Khay Blog

La Vita e' un Fiore*

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: