Archivi tag: pescara

CONCERTO DEL M° DONATO RENZETTI STASERA ALLE 21 A PESCARA AL TEATRO CIRCUS


Stasera lunedì 4 agosto alle 21 a Pescara al Teatro Circus il M° Donato Renzetti dirigerà l’Orchesta Sinfonica del Conservatorio “L. D’Annunzio” e dell’Academia Musicale Pescarese. In programma musiche di Borodin, Rachmaninov, Ciaikovskj. Il direttore d’orchestra sarà insignito del Premio dell’Amore alla Carriera venerdì 8 agosto a Torrevecchia Teatina, in occasione della cerimonia di premiazione della XIV edizione del Concorso Internazionale “Lettera d’Amore”.

image

Donato Renzetti foto F.Parenzan IMG_8767_0

Contrassegnato da tag ,

EVENTI DI GUERRI – DANNUNZIANEIDE – di Sabatino Ciocca


Cronicario di una settimana di eventi per il 150° anniversario dannunziano. Ai posteri il Parnaso o il Parrozzo? Quando la cultura si celebra tra gusto parrozziano ceneri di Guerri e vecchi sempre più sgomenti.

resizer

Pescara, sabato 16 marzo.

Piazza Salotto fu invasa dal parrozzo più grande del mondo (diametro base di 3 metri, circonferenza di 9,5 metri e altezza di 1,5 metri) realizzato dai maestri della Confederazione Pasticceri italiani. Il parrozzo, grazie al quale  la città di Pescara entrò di diritto nel Guinnes dei primati, fu poi elargito in ostie  al popolo accorso per la comunione.

Luigi Albore Mascia:
“S’ils n’ont plus de pain, qu’ils mangent du parrozze”

Pescara, domenica 17 marzo.

Ore 18,00. Piazzale G. Michelucci dell’AURUM, a chiusura della sette giorni dannunziana, il borgomastro, Luigi Albore Mascia, e il cerimoniere di corte, professor Giordano Bruno Guerri, inaugurarono ufficialmente…

– …lo spettacolo “Dodici ceneriere per l’Aurum’ –

– Performance, Albore. E’ una performance. Lo spettacolo è quello che abbiamo dato ieri col parrozzo –

– Io la definirei installazione artistica – intervenne a precisare un’attempata signora, cappello, sciarpa e stivali di un giallo acceso, nello spontaneo dibattito lì lì nato tra i celebranti.

– Lei è un artista? Un critico d’arte? – s’affrettò a chiederle un collaboratore stretto del Mascia, speranzoso che tra il pubblico convenuto potesse esserci un addetto ai lavori.

– No. Insegnante d’arte applicata. In pensione. –

– Già. Sono sempre i migliori che se ne vanno – disse allora il collaboratore che, per addolcire la delusione d’un mancato e qualificato giudizio, aveva tirato fuori la frase, pescandola da quelle che solitamente era solito suggerire al suo Superiore in occasione di telegrammi d’ufficio per decessi d’ufficio.

– Non vorrei far la parte del pedante, signora – s’intromise un altro collaboratore stretto, questa volta del Guerri – ma l’installazione a cui lei fa riferimento, è già stata consumata all’atto del discoprimento delle dodici ceneriere in grés semirefrattario, eccellente materiale ceramico per esterni, cilindri di 45 centimetri di diametro e 20 d’altezza, che ricordano con le loro finestre colorate, il prezioso edificio che qui le ospita, ceneriere fino a poco fa coperte ciascuna da un drappo nero, come lei stessa ha potuto constatare. A meglio chiarire l’operazione artistica che lì si consumava, s’udi:

–  Passiamo ora alla performance che abbiamo voluto titolare “Dodici documenti di cenere”. Il borgomastro e alcuni rappresentanti della Cultura pescarese bruceranno simbolicamente, nelle ceneriere, documenti che testimoniano la creatività nata o fruita nella “fabbrica delle idee”, un rituale dal sapore futurista ed esoterico che renderà omaggio a Gabriele d’Annunzio, ricreando le atmosfere di vitale esaltazione dell’uomo e del suo essere macchina creativa. –

Come il tedoforo quando dopo lunga marcia incendia con la sacra sua fiamma il sacro tripode, così l’Albore Mascia, con mano tremante d’emozione pel momento solenne, diè fuoco al primo dei dodici cartacei documenti. Alto, allora, levossi dalla sala il plauso al gesto.

– A me pare tutta una stronzata –  Così, a contrappunto, sommesso salì  al cielo il commento di una povera donna, addetta precaria alle pulizie dell’Aurum, che in un cantuccio osservava il tripudio.  – Così da domani mi tocca svuotare anche  dodici posaceneri –

 

 

 

 

 

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , ,

2 SETTEMBRE 2012 PRESENTAZIONE “LE PAROLE DELLA MIA VITA”, LUCIANA PICCIRILLI PROFENNA


Domenica 2 Settembre 2012, all’interno dell’elegante cornice del Museo delle Genti d’Abruzzo, a Pescara, dalle ore 18.30, si terrà la presentazione del nuovo libro di Luciana Piccirilli Profenna “Le parole della mia vita” (Edizioni Noubs); interverranno Bruno Colangolo, Massimo Pamio, Franca Minnucci e il direttore del museo Ermanno De Pompeis. Vi attendiamo fiduciosi di una calorosa presenza…

Contrassegnato da tag , , , , , ,

SPIANDO LA NOTTE READING CONCERTO DA NON PERDERE A PESCARA CON FABRIZIO DI MARCO


GIOVEDì ALLE ORE 21 e 30 A PESCARA IN VIALE MARCONI 14 PRESSO IL PARMIGIANINO ART CAFE’ READING SPETTACOLO MUSICALE CON FABRIZIO DI MARCO, ANTONIO VALOROSO, MANUEL VIRTU’, BARBARA LEONE. DA “SPIANDO LA NOTTE” (EDIZIONI NOUBS). NON MANCATE!

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

ANTONIO E LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO DI CHIARA ZACCARDI


Antonio, giovane scrittore, ci scrive una bellissima lettera relativa alla presentazione allo Spazio Feltrinelli di Pescara del romanzo di Chiara Zaccardi, “I peggiori”.

La riportiamo, ringraziandolo per averci concesso l’autorizzazione alla divulgazione del testo.Eccola:

Voglio congratularmi con voi per la presentazione del libro di Chiara Zaccardi. Perché, al di là dello stimolo che avete mosso in me e penso in tutto il pubblico nel voler leggere questo libro, mi sono piaciute le vostre riflessioni sul mondo dell’editoria. Sono decisamente d’accordo con voi su quanto espresso in sala: ormai troppi piccoli editori pubblicano esordienti soltanto dietro compenso in modo da coprirsi le spese nel caso in cui il libro non venda e grandi editori puntano su personaggi già affermati che offrono qualche migliaia di copie sicure. Io stesso, prima di essere contattato da voi, ho ricevuto telefonate da alcune case editrici che su internet si descrivevano serie e competenti e senza aver neppure letto il mio romanzo mi hanno “offerto” contratti a pagamento con obbligo di acquisto di centinaia di copie. Mille, mille e cinquecento euro. Spiccioli per loro, non per me, lavoratore part time e figlio, orgoglioso, di operaio. Questi comportamenti umiliano, ma non soltanto l’autore: umiliano la poesia, la letteratura, l’arte. Allo stesso modo i grandi editori che pubblicano i libri scopiazzati di Fabio Volo o chiedono di scrivere cento pagine a Flavia Vento: uno schiaffo a mano aperta a tutti i giovani che con impegno versano inchiostro e inchiostro e inchiostro, sporcando tonnellate di carta bianca, con la speranza e il sogno di condividere con un pubblico i propri pensieri, ideali, riflessioni. Per questo ho apprezzato ciò che avete detto durante l’incontro: perché siete sembrati, e credo siate davvero, una casa editrice diversa, che se crede in un autore premia il suo lavoro. Solo se crede davvero in questo autore.

Anche la scrittrice, Chiara, mi è piaciuta. Da quanto mi è sembrato di capire siamo coetanei. Mi è piaciuto il suo modo di intendere la nostra generazione, pur avendo io una visione del tutto opposta. Io non riesco a giustificare i giovani come me, non riesco a discolparli: io sono cinico e senza compassione su alcuni temi. Per me quando si arriva all’età della maturità ognuno è protagonista di se stesso: mi sembra un alibi incolpare sempre e soltanto i genitori, l’ambiente, la società. Peppino Impastato era nato in una famiglia di mafiosi ed ha combattuto contro la sua famiglia stessa: dove ha raccolto i suoi ideali? Rita Atria lo stesso ed entrambi, in modi diversi, hanno pagato con la vita il meraviglioso peso di questi ideali. Giuseppina Pesce, che ha denunciato tutta la sua famiglia affiliata alla ‘ndrangheta.
Tuttavia, da buon ammiratore di De André, non posso che rimanere affascinato da chi, al contrario mio, indaga e scopre la pietà anche nell’ultimo degli uomini, si interroga sul perché abbia agito in quel modo, si chiede dove abbiano sbagliato famiglia, ambiente, società. E’ un lusso questo che non credo di avere e di cui faccio merito a questa ragazza che avete scoperto e che con piacere, appena avrò la possibilità di comprare il libro, leggerò.

Complimenti anche al ragazzo e alla ragazza che sono intervenuti a mediare l’incontro, mi sono piaciute le domande del ragazzo, del tutto non banali ed ho subito il fascino della cultura letteraria e della capacità espressiva della ragazza. Di tutti ho apprezzato la sincerità: non si respirava quella sufficienza solita delle presentazioni per cui dietro la scrivania tutti sorridano forzatamente, sperando che assecondando il pubblico questo compri il libro.

In ultimo, vi dico che anche soltanto essere stato contattato da voi mi riempie di orgoglio.

Vi ringrazio dell’attenzione e mi scuso perché mi rendo conto che sono stato lunghissimo!

Antonio Di Carlo

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Piccolo calendario a venire delle Edizioni Noubs


Donne belle, donne forti, donne appassionate: ecco le prossime date tutte al femminile delle Edizioni Noubs:
– 31/III con Federica D’amato alla Feltrinelli di Pescara
– 12/ IV con Grazia Di Lisio alla Feltrinelli di Pescara
– 19/ IV con Anna Ventura sempre alla Feltrinelli di Pescara
– 20/ IV con Alba Bucciarelli al Capsicum di Chieti..

E ulteriori appuntamenti in giro per l’Italia di cui riceverete presto notifica…

Contrassegnato da tag , , , , , , ,

LABORATORIO DI SCRITTURA A PESCARA A CURA DI BARBARA DI GREGORIO


Le Edizioni Noubs vi consigliano di partecipare al laboratorio di scrittura che si terrà a partire dal 7 Febbraio al Book Cafè Primo Moroni, via Quarto dei Mille n°29 Pescara, tenuto dalla scrittrice BARBARA DI GREGORIO, autrice di punta della nostra regione – ed una delle esordienti italiane di maggior talento – che lo scorso anno ha stregato tutti con il suo Le giostre sono per gli scemi, Rizzoli 2011. Ricordiamo che, tra i molti premi, la Di Gregorio si è aggiudicata il Premio De Lollis 2011 per il miglior esordio letterario.

Noi che siam soliti diffidare dai cosiddetti “corsi”, “laboratori”, “scuole” di scrittura (per ovvi motivi), in tal caso non possiamo che promuovere la competenza di chi sa scrivere davvero, e magari può farvi sul serio “uscire allo scoperto”…

“Book Caffè Primo Moroni

Via Quarto dei Mille 29 – Pescara

E’ nel vastissimo mondo delle riviste letterarie online, che editor e scout di molte case editrici vanno a pescare sempre più spesso nuovi talenti da coltivare: essere presi in considerazione non è facile, certo, ma le possibilità aumentano inviando un racconto breve che sia veloce da leggere e immediato da valutare.

Il laboratorio si concentrerà sulla produzione di testi che non superino le 5.000 battute.

I laboratori sono curati da BARBARA DI GREGORIO, giovane autrice locale emergente che ha recentemente pubblicato il suo primo romanzo per Rizzoli “Le giostre sono per gli scemi”.

“Non mi accontenterò di aiutarvi a scriverli, non vi permetterò di chiuderli dentro a un cassetto cullandovi nell’idea di essere grandi autori incompresi: voglio aiutarvi a uscire allo scoperto, invece, ragionando su ogni testo per capire a chi possa essere proposto per la pubblicazione su web.

Non vi chiedo altro che di portarmi un’idea e il coraggio di lavorarci insieme finché sarà un buon racconto: un racconto che potrebbe diventare davvero il vostro biglietto da visita come aspiranti scrittori.

Non avete un’idea precisa, ma solo materiale che non vi ha mai soddisfatto? Appena iscritti, meglio se  prima  dell’inizio del  laboratorio,  speditene  un

estratto (5-6.000 battute)  a brbrdigregorio@gmail.com: farò del mio meglio per aiutarvi a scovare il buono che c’è.” Barbara Di Gregorio

Ciclo di 8 incontri – h 18.30/20.00

martedì 24 gennaio

mercoledì 1 febbraio

martedì 7 febbraio

mercoledì 15 febbraio

martedì 21 febbraio

mercoledì 29 febbraio

martedì 6 marzo

mercoledì 14 marzo

Costi: € 80,00 soci / € 90,00 non soci

Il laboratorio prevede l’iscrizione obbligatoria.

Il laboratorio sarà attivato con un minimo di 15 e un massimo di 20 iscritti

Info e iscrizioni: 085.4429521 – movimentazioni_pe@email.it”

fonte: http://www.libreriaprimomoroni.org/?p=1384

 

Contrassegnato da tag , , , ,
Emergenza Cultura

In difesa dell'articolo 9

cuoreruotante

Le cose belle hanno il passo lento

Elisabetta P.

Creative storyteller

pagine che amo

Just another WordPress.com weblog

Poeti d'Abruzzo

Focus Po-etico sul territorio abruzzese

from the morning

le passioni infernali mai conosciute prendono fuoco nella casa vicina.

solovignette.it

Quotidiano di satira illustrata

Anna&H

sono approdata qui

Linguaggio del corpo

Bodylanguage & PNL

And Other Poems

New poems to read every week.

filmcritica rivista

cinema filosofia inconscio lingua polis scrittura

Gio. ✎

Avete presente quegli scomodi abiti vittoriani? Quelli con la gonna che strascica un po' per terra, gonfiata sul di dietro dalla tournure? Quelli con i corsetti strettissimi e i colletti alti che solleticano il collo? Ecco. Io non vorrei indossare altro.

AnItalianGirl

Sii chi vuoi, ma se sei te stesso è meglio!

Edilio Ciclostile

I buzz into your head

operaidelleditoriaunitevi

Just another WordPress.com site

lagunaweblog

La narrativa è la più esigente delle fidanzate

Nel vento...

Pensieri e dintorni

L'Inconfessabile

ciò che non si può dire lo scrivo

Cristina Khay Blog

La Vita e' un Fiore*

lamentesepolta

0, 1, 2, ecc. - si.tormento@gmail.com

Parole Inconsistenti

Appunti di scrittura di Luca Romano

Briciolanellatte Weblog

Navigare con attenzione, il blog si sbriciola facilmente

miglieruolo

La vita è sogno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: